loading ...
immagine 1immagine 2immagine 3immagine 4immagine 5immagine 6

41° Concorso Nazionale del Teatro Dialettale "Stefano Fait"

 
 
 
 
Elenco date
Data Commedia Compagnia File Dettagli
09-10-2020
LE MIRABOLANTI FORTUNE DI ARLECCHINO
Commedia in dialetto veneto
due atti di Pino Fucito
regia di Pino Fucito
"LA TRAPPOLA"
Gruppo Teatrale di Vicenza
dettagli spettacolo
LE MIRABOLANTI FORTUNE DI ARLECCHINO
e peripezie dei Comici dell'Arte
Regia di Pino Fucito
Teatro brillante
Anno del Signore 1697. Una piazza, un palchetto illuminato da lanterne, il pubblico si riunisce attirato dalla musica
Mentre sulle tavole del palcoscenico si alternano i divertenti lazzi di Arlecchino, di Capitan Spaventa, di Colombina, del Magnifico e d'altri "tipi" comici, fuori scena pulsa la vita "reale" dei commedianti che li interpretano, in viaggio alla volta di parigi in cerca di successo, tra generosità e invidie, screzi e favori, amori e amorazzi, paure e speranze.
Una "commedia nella commedia" liberamente ispirata a testi d'epoca in cui rivive l'epopea della Commedia dell'Arte al punto che ricerca di fortuna in scena, da parte di Arlecchino, diventa metafora della ricerca di fortuna dei Comici dell'Arte.
23-10-2020
"EL ROSARIO IN TAA STAAA"
Commedia in dialetto veneziano
due atti di Mara Trevisan
regia di Filippo Facca
"LA BOTTEGA"
Gruppo Teatrale di Concordia Sagittaria (Be)
dettagli spettacolo
La BOTTEGA - Concordia Saggittaria (VE)
23/10/2020
 
EL ROSARIO IN TAA STAA
Le vicende quotidiane di una numerosa famiglia patriarcale nella Concordia Sagittaria tra le due guerre. La vita contadina, scandita dall'alternarsi delle stagioni tra preparativi per le nozze, racconti, aneddoti di paese e storie di santi, mendicanti e streghe ed un improbabile rosario finale, tra dialetto e latino maccheronico, costituiscono la trama di questa commedia che vuole riportarci al modo di vivere genuino e colorato diquegli anni.
 
06-11-2020
"NEMICI COME PRIMA"
due atti di Gianni Clementi
regia di Graziano Sirci
"ARCA"
Compagnia teatrale di Trevi (PG)
dettagli spettacolo

COMPAGNIA TEATRALE ARCA

06/11/2020

NEMICI COME PRIMA

 

Finché vita non vi separi! Potrebbe essere questo l'incipit di "Nemici come prima", un'esilarante commedia che, affrontando con leggerezza grandi temi, cerca di indagare soprattutto su noi stessi. Nell'anticamera di un reparto di terapia intensiva una famiglia è in trepida attesa: dietro quella porta è ricoverato il potente patriarca creatore di una catena di macellerie. Ma il capofamiglia, come tutti gli uomini di vecchia generazione ha la scorza dura e tarda a compiere il grande balzo. Riesplode perciò l'antico livore e, fra reciproche accuse e comiche rivendicazioni, le piccolezze umane non faticano ad avere la meglio sul trascendente.

20-11-2020
"LE CHAT NOIR"
Commedia in dialetto veneto
un atto di Paolo Marchetto
regia di Paolo Marchetto
"COMPAGNIA DELL'ORSO"
Compagnia Teatrale di Lonigo (VI)
dettagli spettacolo

COMPAGNIA DELL’ORSO

20/11/2020

LE CHAT NOIR

Come in ogni bar che si rispetti, anche “Le Chat Noir” è gremito di storie ed è frequentato da tipi umani di ogni genere. Le loro vicende personali, così diverse, ma anche così vicine, così tragiche, ma anche così drammaticamente comuni, si incontrano e si scontrano in un altalenarsi di cose dette e di cose non dette, di parole vaghe e di silenzi eloquenti. Solo che l’ingresso in scena di un inquietante personaggio, mette gli avventori con le spalle al muro e obbliga ciascuno di loro a far uscire allo scoperto, nuda e cruda, la propria verità. Ma che cosa c’è di veramente…vero in ciò che ogni cliente mostra di sé? Del resto, si sa: l’apparenza, a volte, inganna…

11-12-2020
"UOMO E GALANTUOMO"
Commedia in dialetto napoletano
due atti di Eduardo De Filippo
regia di Antonio Caponigro
"TEATRO DEI DIOSCURI"
Compagnia Teatrale di Campagna (SA)
dettagli spettacolo
TEATRO DEI DIOSCURI
11/12/2020
UOMO E GALANTUOMO

 
Sul sottile filo che separa realtà e finzione, passando attraverso la pazzia (per bisogno/fame o per opportunità/etichetta sociale), si gioca questo testo molto particolare di Eduardo.
Il tema del doppio la fa da padrone: comicità-drammaticità, attori-personaggi; uomini-galantuomini; nobili-plebei; ricchezza-miseria; verità-menzogna.
Personaggi attori e attori personaggi, sani che si fingono pazzi e pazzi che tornano sani, fratelli veri e fratelli finti, madri vere e madri finte, padri legittimi e padri illegittimi si susseguono sulla scena intrecciando, l’una nell’altra, vicende speculari.
…e il “la llà ra llà lì, la llà ra llà là”, necessità prima di Alberto, poi del Conte Carlo, quindi di Gennaro, diventa una sorta di mantra corale … giocoso, scaramantico o liberatorio?
La maschera, che domina la scena, ricorda il continuo sdoppiamento dell’essere umano stesso tra finzione e realtà.
15-01-2021
"DONNACCE"
Commedia in dialetto napoletano
due atti di Gianni Clementi
Regia di Valeria D'Amore
"30 ALLORA"
Associazione Artistica di Casagiove (CE)
dettagli spettacolo

GRUPPO TEATRALE 30 ALLORA

15/01/2021

DONNACCE

 

Nunzia e Tullia dividono la stessa casa da due anni, così diverse, così uguali. Nunzia sogna, ci crede, aspetta, si siede, sorride e impara poesie a memoria. Tullia, semplicemente non ci crede più, gioca alla vita senza divertirsi, ha gli occhi scuri come chi si addormenta senza sognare. Nunzia e Tullia sono due prostitute additate dalla morale comune come donnacce. Sono belle nei vestiti sgargianti mentre organizzano un viaggio in Egitto per festeggiare il pensionamento, girare il mondo, cene nei migliori ristoranti. Ma a certe vite forse non è assicurato neanche un lieto fine, un incontro sconvolgerà i loro piani. Un uomo molto particolare, le metterà difronte ad una scelta difficile.

29-01-2021
"TUTTO A POSTO"
Commedia in dialetto calabrese
due atti di  Gianpiero Garofalo
regia di Giampiero Garofalo
"CODEX 8&9"
Compagnia Teatrale di Città di Rossano (CS)
dettagli spettacolo

COMPAGNIA TEATRALE CODEX 8&9

29/01/2021

TUTTO A POSTO

 

La commedia narra delle vicende di un parroco di periferia che cerca di indirizzare sul

cammino della Chiesa la sua comunità combattendo il malaffare. Si alternano, durante lo

svolgimento dello spettacolo, una serie di personaggi sui generis, quasi tutti comici, che

saranno ricevuti, oltre che dal parroco stesso, da una suora con un carattere particolare, alla

quale racconteranno i loro segreti e le loro debolezze.

19-02-2021
"ANCORA  SEI ORE"
Commedia brillante in dialetto veneto
tre atti di Davide Stefanato
regia di Davide Stefanato
"AMICI DEL TEATRO DI PIANIGA"
Compagnia Teatrale di Pianiga (VE)
dettagli spettacolo
Compagnia teatrale "AMICI DEL TEATRO DI PIANIGA"
19/02/2021
ANCORA SEI ORE
Antonio, burbero contadino della provincia padovana, vive gli ultimi anni della sua vecchiaia in compagnia della sua badante emiliana, Lorella che lo accudisce con cura, nonostante i continui battibecchi. Tutti i parenti aspettano la sua dipartita per spartirsi l'eredità. Una volta raggiunto l'aldilà, Antonio accetta un'allettante proposta ricevuta da Dio in persona: avere la possibilità di scendere sulla Terra per altre sei ore, per dirimere le questioni nate fra i parenti per accaparrarsi la casa in eredità. Da qui una serie di tragicomiche scene in cui i vari personaggi coinvolti scoprono il loro vero lato negativo, si tolgono la maschera inconsapevolmente, complice un artificio divino che Antonio manovra alla perfezione impossessandosi della loro anima...il finale a sorpresa è davvero inaspettato.
26-02-2021
"IN CASA DEL GIUDICE"
Teatro da salotto
Atto unico di Marcello Isidori
regia di Roby De Tomas
"LA FILODRAMMATICA DI LAIVES"
Compagnia Teatrale di Laives (BZ)
Serata di premiazione della 41a Rassegna Concorso Nazionale del Teatro Dialettale "STEFANO FAIT"
a seguire: atto unico di Marcello Isidori, regia di Roby De Tomas
"IN CASA DEL GIUDICE"
dettagli spettacolo
"IN CASA DEL GIUDICE"
atto unico di 70 min.
di Marcello Isidori
Regia di Roby De Tomas
Paolo è un magistrato di una città di provincia, procuratore capo del suo disdetto, uomo rigoroso e severo, anche con se stesso.
Un giudice nel lavoro come nella vita, che condivide con la compagna Giulia.
Il suo unico figlio Edoardo, detto Edo, avuto dal matrimonio finito molti anni prima con la morte dell'amata moglie, è divenuto ormai, o forse lo è sempre stato, uno sconosciuto. Oggi è un giorno speciale: Edo vuole incontrare di nuovo il padre, ha bisogno di parlargli.
L'incontro nel soggiorno del padre sarà una vera e propria resa dei conti, perché entrambi hanno qualcosa da farsi perdonare e molto da chiedere all'altro. Nel frattempo, proprio in quel soggiorno altre due vite, quella di giulia e quella di Walter, l'amico e socio di Edo, arriveranno ad una svolta decisiva.
Solo una cosa si sa: che uscendo da quella stanza, che assumerà per tutti e quattro la funzione di un'aula di tribunale, nessuno di loro sarà più lo stesso.
Il coinvolgimento del pubblico è totale perché il gioco dello spettacolo è condividere in pochi, il piacere di curiosare nella vita di altri.
rassegna n. 1

rassegna n. 2

rassegna n. 3

rassegna n. 4

rassegna n. 5

rassegna n. 6

rassegna n. 7

rassegna n. 8

rassegna n. 9

rassegna n. 10